ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Da Ginevra la condanna unanime di Gheddafi


Svizzera

Da Ginevra la condanna unanime di Gheddafi

Crisi libica, ferma e unanime la condanna dell’Europa, della Casa Bianca e della comunità internazionale al consiglio per i diritti umani dell’Onu di Ginevra.

E mentre la diplomazia opera per trovare una soluzione politica, il messaggio è: sì alle sanzioni e a ogni mezzo a disposizione per far cessare le violenze contro la popolazione, a cui dare tutto l’appoggio possibile.

“È tempo per Gheddafi di andarsene. Senza ulteriori violenze o ritardi”, ha dichiarato il segretario di stato statunitense, Hillary Clinton, “La comunità internazionale parla con una sola voce e il nostro messaggio è chiaro. Queste violazioni dei diritti universali sono inaccettabili e non saranno tollerate”.

La sanguinosa repressione in Libia e gli attacchi contro i civili perpetrati dalle forze del colonnello possono costituire crimini contro l’umanità.

Lo ha detto il procuratore generale della Corte penale internazionale dell’Aja, Luis Moreno-Ocampo:“Vorrei avvertire tutti in Libia: chiunque attacchi la popolazione civile può essere sottoposto a inchiesta e processato. I comandanti hanno ovviamente una responsabilità particolare perché guidano l’esercito e sono al corrente delle azioni delle loro truppe”.

Moreno-Ocampo ha annunciato inoltre l’avvio di un’indagine preliminare sui fatti di Libia, dopo la richiesta di giudizio fatta all’Aja dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

Prossimo Articolo

mondo

Gheddafi compra il consenso, la rivolta si organizza