ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia, scontri a Tripoli

Lettura in corso:

Libia, scontri a Tripoli

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ a Tripoli che si concentra lo scontro fra gli oppositori e i fedelissimi di Gheddafi. Mentre il centro della città sembra essere controllato dalle guardie del leader, che ieri è apparso nella Piazza Verde, dalla periferia si avvicinano i manifestanti, gridando slogan religiosi.

I dimostranti sono decisi a conquistare terreno, metro dopo metro. E inevitabilmente, a scontrarsi con le forze governative.

Le immagini provenienti dalla capitale libica sono tratte soprattutto da video amatoriali ed è quindi difficile verificarne il contenuto, ma è chiaro che Tripoli è divisa tra due fazioni, mentre in tutto il Paese la rivolta dilaga.

Ieri, nella capitale, i militari pro-Gheddafi hanno circondato le moschee per contrastare le manifestazioni nella giornata di preghiera e, secondo alcune testimonianze, hanno sparato sulla folla che si era riversata nelle strade.

Mentre si susseguono le notizie delle defezioni nelle file dell’esercito, a pattugliare le vie del centro ci sarebbero anche cecchini in abiti civili, cui il regime avrebbe fornito armi.

Nei quartieri sfuggiti al controllo del governo, manca l’elettricità.

La capitale libica è abitata da 2 milioni di persone, sui 6 milioni e mezzo di abitanti del Paese.