ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bahrein: rientra dall'esilio leader sciita, per unirsi alla protesta

Lettura in corso:

Bahrein: rientra dall'esilio leader sciita, per unirsi alla protesta

Dimensioni di testo Aa Aa

È rientrato a Manama dopo anni d’esilio: Hassan Mushaimaa, un leader dell’opposizione sciita fino ad oggi considerato troppo radicale, è tornato in patria per unirsi alla protesta.

Il governo dello Sceicco Khalifa bin Salman al Khalifa è lì da quarant’anni, ed è soprattutto la maggioranza sciita del Paese a chiedere riforme economiche e la fine delle discriminazioni:

“Le richieste devono venire dalla gente in piazza, da quelli che si sono sacrificati, che sono morti, che hanno fronteggiato di tutto per ottenere soddisfazione, è per questo che sono il popolo”.

Dopo la repressione, con la morte di almeno quattro persone e il ferimento di decine di manifestanti, il governo ha cercato la strada di un apparente dialogo con l’opposizione, ma questo non sembra soddisfare i manifestanti accampati nella centrale piazza della perla:

“Vogliamo che se ne vada il Governo, niente di meno, niente di diverso, vogliamo che il governo, tutto il governo, l’intero governo, tutti i ministri, e tra questi il primo ministro Khalifa bin Salman, vogliamo che vadano via, via, via”.

Il governo ha fatto trapelare la notizia di un prossimo rimpasto, che riguarderebbe tre ministri, ma non quello dell’interno, considerato responsabile della repressione. Non basta, e i manifestanti sono andati a dirlo davanti a casa del premier.