ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

All'aeroporto di Tripoli, in migliaia cercano di fuggire

Lettura in corso:

All'aeroporto di Tripoli, in migliaia cercano di fuggire

Dimensioni di testo Aa Aa

Migliaia di persone cercano di fuggire dalla Libia dall’aeroporto di Tripoli. Molti aspettano da giorni interi, ammassati sulle strade piene di rifiuti intorno allo scalo, che sarebbe caduto nelle mani degli oppositori del regime. Confusa la situazione nella capitale, dove video diffusi su internet mostrano presunti mercenari che trascinano un manifestante ferito su un’auto e lo portano via.

Mentre i ribelli estendono il loro controllo sul territorio, uno dei figli di Gheddafi racconta ai giornalisti internazionali accompagnati a Tripoli sotto scorta la sua versione di quanto sta accadendo in Libia: “Presto scoprirete che tutto quello che avete sentito dire sulla Libia è uno scherzo. Un grande scherzo – ha detto Saif al-Islam Gheddafi -. Qui in Libia ridiamo di questi resoconti che parlano di centrinaia di migliaia di morti, di bombardamenti su Tripoli, Bengasi e altrove, sui mercenari”.

Nonostante la pressione internazionale e il crescente isolamento, Muammar Gheddafi ha promesso di andare avanti. Il leader libico ha arringato i sostenitori radunati nella Piazza Verde di Tripoli, ha promesso di sconfiggere i rivoltosi e ha annunciato l’inferno per i ribelli.