ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il petrolio ai massimi storici

Lettura in corso:

Il petrolio ai massimi storici

Dimensioni di testo Aa Aa

Il prezzo del petrolio torna a salire. La crisi in Libia, tra i maggiori produttori di greggio del continente africano, continua ad avere pesanti ripercussioni. A Londra il Brent ha sfiorato la soglia psicologica dei 120 dollari al barile, rivedendo i massimi dal 21 agosto del 2008. In poco più di un mese il prezzo del carburante è cresciuto del 15%.

Così Nigel Gault, Chief US Economist: “Ogni dieci dollari in più sul prezzo del petrolio, aumenta i prezzi del carburante di 25 centesimi al gallone e spinge al rialzo i prezzi al consumo dello 0.4% e pensiamo abbia un impatto dello 0.2% sull’economia. Se i consumatori pagano prezzi più alti alla pompa, questo li lascia con un reddito inferiore da spendere per tutto il resto”.

In Libia alcuni aziende, come la spagnola Repsol, hanno dimezzato l’estrazione richiamando in patria gran parte dei propri dipendenti. Intanto cresce il timore che le proteste contro i regimi possano dilagare anche in altri Paesi produttori come Arabia Saudita e Iran.