ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Terremoto in Nuova Zelanda: oltre 65 i morti

Lettura in corso:

Terremoto in Nuova Zelanda: oltre 65 i morti

Dimensioni di testo Aa Aa

Comincia a delinearsi il bilancio del terremoto che ha colpito Christchurch, seconda città della Nuova Zelanda. Almeno 65 le vittime accertate, di cui ha parlato il primo ministro John Key.

L’attenzione è però ora soprattutto rivolta alle persone che sarebbero rimaste intrappolate nelle macerie.

Le oltre 200 stimate dal sindaco della città inducono il governo alla massima cautela. “Non potendo valutare l’entità dei rischi – dice il Ministro per la Protezione civile John Carter – preferiamo essere prudenti. Stiamo cercando di evacuare il centro della città, per farlo poi mettere in sicurezza da polizia ed esercito, al fine così di evitare il via vai degli abitanti”.

L’epicentro del sisma, di magnitudo 6.3, è stato individuato a una decina di chilometri a sud est di Christchurch. L’ipocentro ad appena quattro di profondità.

Ad aggravare bilancio e danni anche il fatto che la scossa si sia verificata intorno all’ora di pranzo locale, quando strade, uffici e negozi erano ancora affollati. Numerosi edifici e infrastrutture erano inoltre ancora in fase di consolidamento o ristrutturazione, dopo il sisma di oltre sette gradi richter, che aveva colpito la Nuova Zelanda a settembre.