ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'ora dei soccorsi. Christchurch dopo il terremoto

Lettura in corso:

L'ora dei soccorsi. Christchurch dopo il terremoto

Dimensioni di testo Aa Aa

Corsa contro il tempo per trarre in salvo i superstiti del peggior terremoto che ha colpito la Nuova Zelanda negli ultimi 80 anni. Le autorità parlano di almeno 65 vittime, ma già mettono in guardia: con 100 o forse 200 persone ancora intrappolate nelle macerie, il bilancio sembra destinato a crescere.

“Tutta la nostra energia – dice Bob Parker, il sindaco di Christchurch, la città più colpita – è ora concentrata nelle operazioni di salvataggio. Il numero delle vittime è già consistente”.

L’epicentro del sisma, di magnitudo 6.3, è stato individuato a 5 chilometri dalla città, la seconda più grande della Nuova Zelanda.

Ad aggravare le perdite, il fatto che si sia verificato quando strade, uffici e negozi erano ancora affollati. Molti degli edifici colpiti risultavano in ristrutturazione dal terremoto che appena a settembre aveva causato a Christchurch danni per l’equivalente di oltre due miliardi di euro.