ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libia. Gli stranieri cominciano ad andarsene

Lettura in corso:

Libia. Gli stranieri cominciano ad andarsene

Dimensioni di testo Aa Aa

Mentre tutte le cancellerie occidentali chiedono ai propri cittadini di evitare viaggi in Libia – lo ha raccomandato anche la Farnesina – le aziende straniere cominciano a rimpatriare i propri dipendenti – lo stanno facendo, per esempio, Finmeccanica e ENI
 
Fra i primi a partire, un gruppo di 300 cittadini turchi, evacuati da Bengasi:
 
“L’esperienza che abbiamo vissuto in Libia non può essere raccontata, bisogna averla vissuta per crederci” dice una donna.
 
“Il posto in cui lavoravo non esiste più – aggiunge un uomo - Si trattava di un’azienda arabo-turca. Grazie a Dio i dipendenti non sono stati attaccati”.
 
Per questi cittadini turchi, il ritorno a Istanbul è una liberazione.
 
Dopo l’assalto al cantiere sudcoreano, anche Bruxelles sta considerando l’opportunità di evacuare gli europei, in particolare quelli che si trovano a Bengasi, epicentro della rivolta.