ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bahrein: l'onda della rivolta sciita contro la dinastia dei Al-Khalifa.

Lettura in corso:

Bahrein: l'onda della rivolta sciita contro la dinastia dei Al-Khalifa.

Bahrein: l'onda della rivolta sciita contro la dinastia dei Al-Khalifa.
Dimensioni di testo Aa Aa

L’onda rivoluzionaria che sta investendo il Nord Africa e il mondo arabo continua a scuotere anche il Bahrein. A Manama gli sciiti oppositori dell’emiro restano accampati in Piazza della Perla, nel centro della capitale; si preparano per un nuovo giorno di proteste e pregano per le vittime degli scontri salite a sette.

“ Non vogliamo piu’ la dinastia dei Al Khalifa,dice una studentessa. Basta. 250 anni sono stati sufficienti. Vogliamo votare chi dovrà governare noi e il Paese”.

Gli sciiti rappresentano circa il 70% della popolazione, la maggior parte di loro vive nei quartieri poveri della capitale o di altre città come Sitra. Si sentono discriminati ed emarginati e questo aumenta la loro rabbia nei confronti del regime sunnita.

“ Qui i sunniti o gli stranieri vicini all’emiro trovano lavoro, casa e un passaporto. Noi invece siamo sempre nella stessa situazione di povertà”.

Anche in Bahrein, come negli altri paesi islamici, l’onda della rivolta ha un comune denominatore: maggiore democrazia. Il popolo spera che un nuovo governo possa spazzare via diseguaglianze e corruzione.

“ E’ da 6 anni che mi sono diplomata. Ma non riesco a trovare un lavoro da nessuna parte. Non so piu’ che dire”.

Intanto la situazione di forte instabilità sta avendo ripercussioni non solo in campo economico. La Formula 1 cancella il Gran Premio del Bahrein, gara inaugurale del Mondiale.