ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rivolta in Libia: oltre 40 morti, oscurato social network

Lettura in corso:

Rivolta in Libia: oltre 40 morti, oscurato social network

Dimensioni di testo Aa Aa

Si aggrava il bilancio delle violenze in Libia. La regione orientale della Cirenaica, in particolare nelle città di Bengasi e Beida, sembra essere ormai teatro di una vera e propria rivolta contro il regime di Muammar Gheddafi.

Imprecisato il numero dei morti dall’inizio della protesta: oltre 40 secondo alcune organizzazioni per i diritti umani.

A Beida, le forze dell’ordine hanno abbandonato la città. Ma continuano a presidiare l’aeroporto.

Nella parte orientale del paese la situazione è esplosiva, mentre a Tripoli, Gheddafi è apparso in pubblico circondato da centinaia di sostenitori.

Migliaia di persone hanno partecipato, invece, ai funerali di 14 dimostranti uccisi a Bengasi, dove, inoltre, centinaia di detenuti sono evasi da un istituto di pena.

Secondo la stampa vicina al regime due poliziotti sono stati impiccati a Beida dopo essere stati catturati dai manifestanti.

Il social network facebook è stato oscurato, il regime tenta in questo modo di privare i manifestanti del principale mezzo di comunicazione.