ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Agedabia, i manifestanti cacciano i militari

Lettura in corso:

Agedabia, i manifestanti cacciano i militari

Dimensioni di testo Aa Aa

Agedabia, ora, è una città libera. I militari se ne sono andati e i cittadini hanno preso il controllo, dicono alcuni testimoni. La loro voce sgretola il muro della censura libica, e le immagini amatoriali che circolano su internet fanno da sfondo al racconto di quanto sta avvenendo.

Al telefono con euronews, Abdel Bari Zouay: “Giovedì c‘è stata una manifestazione ad Agedabia. I manifestanti hanno bruciato la sede locale dei comitati rivoluzionari. La guardia rivoluzionaria ha sparato contro di noi facendo 4 morti. Da venerdì la città è sottoil controllo totale dei manifestanti che hanno bruciato gli edifici del governo. Hanno anche bruciato ritratti di Gheddafi. I manifestanti hanno formato dei gruppi, che ora gestiscono la città. Noi facciamo appello alle Nazioni Unite e a tutte le persone che hanno una coscienza affinché soccorrano questa città. Il regime ha inviato delle forze africane nella città, ma noi restiamo qui ad aspettare nella piazza dei martiri. Tutti qui sono pronti a difendere la città dai mercenari. Abbiamo saputo che questi mercenari stanno arrivando all’aeroporto. Posso assicurarvi che tutti qui sono pronti a battersi contro questi traditori e questi mercenari africani”.