ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran, corteo funebre degenera in violenza

Lettura in corso:

Iran, corteo funebre degenera in violenza

Dimensioni di testo Aa Aa

Sostenitori e oppositori del regime iraniano si sono affrontati stamani per le vie di Teheran.

Erano in corso i funerali dello studente ucciso lunedì durante la manifestazione non autorizzata indetta dai leader dell’opposizione Mirhossein Mussavi e Mehdi Karrubi.

Per il governo la morte di Sanee Zhaleh, seguita poi da una seconda vittima, è opera dei Mujahidin del popolo, organizzazione di lotta armata messa fuori legge.

Faceva parte dell’onda verde, ribattono gli antigovernativi, e a sparargli sono state le forze dell’ordine durante la manifestazione di sostegno alle rivoluzioni egiziana e tunisina.

Morte agli oppositori strumenti della Casa bianca e del regime sionista, avevano tuonato i deputati della maggioranza ieri in parlamento.

Oggi gli hanno fatto eco anche le autorità religiose, che da un’importante scuola coranica a Khoum hanno minacciato i capi di quella che definiscono una sedizione e chiesto punizioni esemplari.

Venerdì il regime ha indetto una contromanifestazione in tutte le città del paese.