ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bahrein: manifestanti restano in piazza, si temono altri disordini

Lettura in corso:

Bahrein: manifestanti restano in piazza, si temono altri disordini

Dimensioni di testo Aa Aa

Si temono altri scontri in Bahrein, dove migliaia di persone sono pronte a manifestare ad oltranza. Hanno ribattezzato la piazza principale di Manama “Piazza Tahrir”, gridano gli stessi slogan uditi in Tunisia, in Egitto, vogliono un cambiamento di regime.

Dopo il “Giorno della Rabbia” di lunedì e i primi morti nei disordini, i manifestanti sono ancora più determinati a ottenere una nuova costituzione che garantisca alla maggioranza sciita maggiore rappresenzanza politica in una scena dominata dalla casa regnante sunnita.

Il re del Bahrein ha annunciato una commissione d’inchiesta su quanto avvenuto, esprimendo condoglianze alle famiglie delle vittime. Scene di rabbia hanno accompagnato i funerali.

Il malcontento tra la maggioranza sciita – che accusa il governo, tra l’altro, di garantire la cittadinanza a sunniti provenienti dall’estero per modificare gli equilibri demografici – potrebbe ripercuotersi anche in Arabia Saudita, dicono gli esperti.