ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran: "onda verde" torna in piazza

Lettura in corso:

Iran: "onda verde" torna in piazza

Dimensioni di testo Aa Aa

Al grido di “morte al dittatore” l’onda verde torna in piazza a Teheran e in diverse città iraniane per sfidare Ahmadinejad e sostenere le rivolte di Tunisia ed Egitto. Era dal dicembre 2009, quando nel corso dei cortei contro il regime rimasero uccise otto persone, che la protesta riformista non faceva più sentire la sua voce.

Le uniche immagini dei cortei non autorizzati arrivano da internet, mentre i media ufficiali iraniani trasmettono solo le manifestazioni filo-governative.

Nei violenti scontri con la polizia diverse fonti parlano di un morto, numerosi feriti e decine di arresti. Alcuni manifestanti, rovesciando e dando alle fiamme dei cassonetti dell’immondizia, hanno gridato: “Dopo Mubarak e Ben Ali, ora è il turno di Seyed Ali”, la guida suprema iraniana Ali Khamenei.

Hillary Clinton ha messo in guardia le autorità iraniane contro l’uso della violenza nei confronti dei manifestanti, di cui ha detto di sostenere le rivendicazioni. Anche la Gran Bretagna ha esortato il governo a “proteggere la libertà di espressione e a dare prova di moderazione”.