ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"E' la prima volta che il popolo depone un tiranno". Euforia per le strade del Cairo

Lettura in corso:

"E' la prima volta che il popolo depone un tiranno". Euforia per le strade del Cairo

Dimensioni di testo Aa Aa

Sanno di stare vivendo un passaggio epocale per la storia del loro paese, e non nascondono l’entusiasmo. Il popolo di Piazza Tahrir parla ai microfoni degli inviati di euronews.

“E’ la prima volta che la gente rovescia un tiranno, e noi chiediamo che le venga restituito il denaro rubato al Paese. Non occorre che nessuno ottenga una lezione, rubare il denaro e lasciare il Paese. Tutto questo denaro dovrebbe essere restituito al Paese e i corrotti puniti. Deveno essere puniti”.

“Siamo venuti qua per protestate fino a quando non se n‘è andato. Nessun discorso era sufficiente e chi lo rimpiazzerà dovrebbe mettere davanti a tutto l’interesse del Paese, non il suo posto. E solo per uno o due mandati, dopo l’emendamento della Costituzione, non per sempre come Mubarak e suo figlio. Vogliamo una democrazia parlamentare”.

“I giovani hanno dimostrato fermezza e le loro richieste erano giuste. Per questo hanno avuto ragione, perchè sono nel giusto. Hanno lavorato duro, e ci sono anche stati dei morti”.

“E’ la cosa migliore che accade al popolo egiziano da trenta anni”.

Mubarak ha lasciato il potere, ma molte domande restano aperte. Quase sarà il ruolo del Consiglio militare, come sarà la futura vita politica egiziana. E ancora, cosa accadrà negli altri paesi arabi vicini, quali gli effetti nei rapporti tra Egitto e Israele. E sul piano politico internazionale, gli Stati Uniti hanno perso un alleato chiave nel Medio Oriente, finora presentato come un modello di stabilità.