ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: Mubarak resta, la piazza si infiamma

Lettura in corso:

Egitto: Mubarak resta, la piazza si infiamma

Dimensioni di testo Aa Aa

Piazza Tahrir si sveglia ancora più determinata stamane dopo un discorso presidenziale lontano dalle aspettattive dei manifestanti. Mubarak si aggrappa al potere e la piazza si incendia.  
 
Questa giornata festiva del venerdì si annuncia incandescente: i dimostranti intendono marciare per le strade del Cairo, fino al palazzo presidenziale. Si parla della più grande mobilitazione dal 25 gennaio, e c‘è chi teme possa essere anche la più violenta.
 
La rabbia degli egiziani non è confinata al Cairo. Manifestazioni di protesta si sono svolte anche a Port Said. La situazione più tesa resta ad Alessandria, mentre si teme per il rischio di chiusura del Canale di Suez, a causa di un possibile sciopero che potrebbe creare grossi problemi per l’approvvigionamento energetico.
 
Le parole del raìs ieri sera avevano già portato centinaia di manifestanti di fronte al palazzo del presidente. Un presidente che sfidano apertamente alla maniera egiziana, un capo di stato per il quale non hanno più alcun rispetto.