ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: le reazioni alle dimissioni di Mubarak

Lettura in corso:

Egitto: le reazioni alle dimissioni di Mubarak

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo aver auspicato, per giorni, un passaggio di poteri in Egitto, ora il mondo deve fare i conti con l’incognita del post Mubarak.

Così il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon: “Ho appena appreso la decisione del presidente Mubarak di dimettersi. Continuo a monitorare quel che accade in Egitto. In questo momento storico ribadisco l’appello che ho rivolto ieri per una transizione trasparente, ordinata e pacifica”.

Catherine Ashton, l’alto rappresentante della diplomazia europea garantisce l’appoggio del Vecchio Continente agli egiziani: “A coloro che ora sono incaricati di essere i guardiani di questo periodo di transizione dico che abbiamo grandi aspettative e che l’Unione europea sarà lì per offrire il proprio supporto. Abbiamo tanta storia, tante conoscenze, molta esperienza nel costruire la democrazia e offriamo tutto ciò agli egiziani”.

Da Berlino, il cancelliere Angela Merkel chiede che il Cairo confermi la sua politica estera: “Il presidente Mubarak ha finalmente fatto un favore al suo popolo nel dimettersi. Ci attendiamo dal futuro governo egiziano che prosegua sulla strada della pace in Medio Oriente, che i trattati con Israele vengano rispettati e che la sicurezza di Israele venga garantita”.