ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pechino esorta al dialogo le due Coree

Lettura in corso:

Pechino esorta al dialogo le due Coree

Dimensioni di testo Aa Aa

Interviene la Cina per sbloccare il nuovo impasse tra le due Coree sull’orlo della guerra ed esorta a riprendere le trattative militari.

Ma il suo stesso alleato, la Corea del nord, ha detto stop al dialogo dopo aver abbandonato, a ventiquatt’ore dal suo inizio, la riunione con la controparte del sud, una riunione destinata a eliminare le tensioni crescenti.

Colpa di Seul, accusa la televisione di stato di Pyongyang: “In una situazione in cui non vogliono il miglioramento delle relazioni nord-sud e rifiutano il dialogo stesso i nostri militari non sentono più il bisogno di dialogare”.

Anche la Corea del Sud è esplicita: per riprendere a trattare, la Corea del Nord deve prima chiedere scusa per i 46 morti dell’affondamento della corvetta Cheonan e le 4 vittime del bombardamento dell’isola di Yeonpyeong.

Attacchi avvenuti nel 2010 al confine costiero tra i due paesi.

Un’inchiesta internazionale li attribuisce a Pyongyang che rifiuta ogni responsabilità e dice: “Non abbiamo fatto che rispondere”.

Le due Coree non hanno ancora firmato un trattato di pace dal conflitto del 1950-53.