ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mubarak non lascia. Parziale delega a Suleiman

Lettura in corso:

Mubarak non lascia. Parziale delega a Suleiman

Dimensioni di testo Aa Aa

Hosni Mubarak non lascia. Nel suo atteso discorso sulla tivvù di stato, il presidente egiziano non va oltre limitate concessioni e alimenta la rabbia dei manifestanti.

“Ho deciso di delegare al vice-presidente Omar Suleiman – la sua calibrata dichiarazione -i poteri che la Costituzione mi consente di concedergli”

La transizione è iniziata, ha detto Mubarak, e proseguirà fino alle presidenziali di settembre. No però, ha poi aggiunto, a diktat e pressioni di altri paesi. La priorità è ora riottenere la fiducia degli egiziani. Da qui la sua generica disponibilità a rivedere, ma soltanto al momento opportuno, le leggi d’emergenza.

Escluso, però un abbandono del Paese: “Ripeto nuovamente – le sue parole – che sono vissuto in questo paese e ho assunto delle responsabilità nei suoi confronti. L’Egitto resterà al di sopra di tutto fino a quando passerò il testimone. In Egitto sono nato e in Egitto resterò fino alla fine”.

Parole che infiammano la folla in piazza Tahrir, dopo le voci che per tutto il giorno sembravano accreditare dimissioni e fuga dal paese di Mubarak. Rabbia che non è riuscita a placare neanche la sua apertura ad emendare gli articoli della Costituzione inerenti disciplina di elezioni politiche e soprattutto presidenziali.