ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giustizia francese in sciopero per la prima volta

Lettura in corso:

Giustizia francese in sciopero per la prima volta

Dimensioni di testo Aa Aa

Toghe francesi in piazza per la prima volta, mentre il governo chiede i nomi degli scioperanti.

Una mobilitazione fatta di rinvii d’udienze e assemblee non stop, con l’adesione di 170 dei complessivi 195 tribunali e corti d’appello di Francia.

Troppo lavoro e pochi mezzi: dieci magistrati per cento mila abitanti, dicono, contro i venti della media europea.

“Non possiamo svolgere il nostro lavoro in maniera corretta, non abbiamo abbastanza giudici e addetti, non abbiamo assistenza penitenziaria”, commenta Sylvie Pons, procuratore di Corte d’appello, “siamo in carenza di tutto, viviamo alla giornata. Sono molto sorpresa che non ci siano problemi più gravi”.

L’attesa ora è per l’intervento che Nicolas Sarkozy tiene stasera in tivù, lui che con le critiche nel caso Laetitia ha dato il via alla rivolta: “Coloro che hanno coperto o permesso quest’errore”, aveva detto Sarkozy, “saranno puniti”.

Gravi disservizi avrebbero permesso l’uscita dal carcere del presunto omicida della diciottenne.

Ma i magistrati non ci stanno. E per i sondaggi la maggior parte dei francesi è con loro.