ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Belgio: niente governo? E allora niente sesso

Lettura in corso:

Belgio: niente governo? E allora niente sesso

Dimensioni di testo Aa Aa

Invece del “chi non lavora non fa l’amore”, una senatrice belga si è inventata il “chi non fa il governo non fa l’amore”. La parlamentare fiamminga Marleen Temmerman ha avuto l’idea dopo un viaggio in Kenya, dove il ricatto delle donnne, due anni fa, ha avuto successo, costringendo i politici a risolvere una grave crisi:
 
“L’appello è per uno sciopero del sesso fino a che non avremo un esecutivo – dice la senatrice - Naturalmente è un’azione ludica, nata per far sorridere la gente”.
 
Ma l’esecutivo, a Bruxelles, manca da quasi 9 mesi, un record, e i belgi rischiano di perderlo il loro proverbiale senso dell’umorismo:
“Sì, è una proposta divertente – dice una ragazza - ma non penso che servirà a qualcosa, io non parteciperò”.
 
“È proprio quello che ci vuole adesso, funziona sempre” ribatte un uomo.
 
Il negoziato fra fiamminghi e valloni è bloccato, in particolare, sullo statuto della regione di Bruxelles. Non sono mai stati così forti i timori di un’implosione del paese al centro dell’Europa. E questo non fa ridere nessuno.