ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Cairo giorno 15: oggi nuova mobilitazione

Lettura in corso:

Il Cairo giorno 15: oggi nuova mobilitazione

Dimensioni di testo Aa Aa

A due settimane dall’inizio della rivolta in Egitto la bilancia resta in un precario equilibrio. Il Presidente Hosni Mubarak non intende lasciare, i manifestanti restano in piazza Tahrir. Una sorta di stallo che lascia aumentare il peso delle pressioni internazionali sull’evolversi degli eventi interni. Quelle di Stati Uniti ed Israele in primis.

I manifestanti anti-Mubarak proteggono il loro accampamento nel centro del Cairo e si preparano oggi ad una nuova giornata di mobilitazione. Intanto le aperture di Mubarak per un aumento di salari e pensioni e la richiesta di creare una commissione d’inchiesta imparziale sulle violenze dei giorni scorsi sono un brutto segno per chi attende le sue dimissioni, confermando la volontà del Capo di Stato di pilotare il cambiamento.

Altri segnali di un timido ritorno alla routine quotidiana nel Paese in subbuglio sono la riapertura di molte banche e l’ulteriore riduzione del coprifuoco nella capitale, ad Alessandria, a Suez.