ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto, riaprono le banche: si teme la fuga di denaro

Lettura in corso:

Egitto, riaprono le banche: si teme la fuga di denaro

Dimensioni di testo Aa Aa

Banche, negozi, ristoranti: la chiusura forzata, per molti giorni, pesa sull’economia egiziana, che ora è anche alle prese con l’interruzione del preziosissimo flusso di denaro porato dal turismo.

Domenica mattina le banche principali saranno aperte qualche ora, ma si teme una massiccia fuga di denaro. La banca centrale ha comunque assicurato di mettere a disposizione le proprie riserve estere per dare stabilità all’economia. E volendo dare un segnale positivo agli investitori, l’istituto statale autorizza trasferimenti illimitati da un conto all’altro. Ci sono invece restrizioni per chi ritira denaro contante.

La gente è molto preoccupata. “Guadagno i miei soldi – dice un conducente di taxi del Cairo – giorno per giorno, non ho un salario e devo rimborsare alla banca, alla fine di ogni mese, un prestito per il mio taxi. Ora torno a casa e non ho neppure i soldi per sfamare i miei familiari: cosa diro’ loro?”

La borsa egiziana non riaprirà lunedi’, come invece era stato pianificato. Uno stop che mostra la paura delle autorità. E istituti bancari internazionali prevedono la possibilità che la valuta locale si deprezzi del 20-25%.