ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: in piazza Tahrir il "giorno dei martiri"

Lettura in corso:

Egitto: in piazza Tahrir il "giorno dei martiri"

Dimensioni di testo Aa Aa

È dedicata ai martiri la tredicesima giornata della protesta in piazza Tahrir, al Cairo. Nel luogo simbolo dell’opposizione a Hosni Mubarak vengono ricordati i morti causati dagli scontri dei giorni di maggiore tensione, prima con la polizia e poi con gruppi organizzati di sostenitori di Mubarak.

La piazza è gremita, nonostante oggi siano riprese molte attività lavorative e parte della città cerchi di tornare alla vita normale, messa a dura prova dai movimenti di piazza.

Presenti anche molti cristiani copti, decisi a dimostrare che “la protesta è di tutti, non solo dei musulmani”. Celebrata una messa in ricordo delle vittime.

Nella medesima piazza anche le preghiere musulmane. Il popolo Egiziano prova con queste dimostrazioni di integrazione a sopire i timori che un addio di Mubarak porti a un vuoto di potere nel quale si innesti una deriva fondamentalista, che produrrebbe ulteriore instabilità in Medio Oriente.

La folla scandisce slogan come “No a uno stato religioso. No a uno stato militare” e intanto attende notizie dai palazzi, anche se il presidente in carica da 30 anni non pare minimamente intenzionato a rassegnare le dimissioni prima delle elezioni di settembre.

Stamattina il primo incontro tra il vicepresidente Omar Suleiman e le opposizioni, Fratelli Musulmani in testa. Presenti anche rappresentanti dei movimenti giovanili che hanno alimentato le proteste.