ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: giornalisti bersaglio di attacchi

Lettura in corso:

Egitto: giornalisti bersaglio di attacchi

Dimensioni di testo Aa Aa

Una storia che non deve essere raccontata quella che si sta svolgendo in questi giorni in piazza Tahrir, al Cairo. Non esiste altra spiegazione per gli attacchi anche gravi subiti in queste ultime ore dai giornalisti.

Il caso piu grave è quello dello svedese Bert Sundström, della tv pubblica Svt, ferito con diversi colpi di pugnale mentre faceva il proprio lavoro dalle strade del Cairo.

Gli operatori di troupe rumena e il loro interprete egiziano sono stati circondati da civili egiziani mentre giravano immagini per un reportage:

“Pensavano che fossero i giornalisti la causa di quello che sta accadendo, che io fossi un traditore e che dovessi essere arrestato”.

Anche il corrispondente dal Cairo delle televisione tedesca ZDF ha rischiato molto.

In un collegamento in diretta mentre raccontava gli le ultime notizie alla collega in studio dal balcone della sua stanza d’albergo si è bruscamente interrotto perché ha visto il passaggio di un mirino laser. Scusate, ma la situazione è troppo rischiosa sono state le ultime parole del suo collegamento.