ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Nella Gioconda il testamento di Leonardo?

Lettura in corso:

Nella Gioconda il testamento di Leonardo?

Dimensioni di testo Aa Aa

Monnalisa opera aperta. Seconda una nuova interpretazione del quadro più studiato al mondo, nel volto dipinto da Leonardo sarebbe racchiuso il testamento filosofico, esoterico e teologico del genio del Rinascimento. Non solo: modello per il ritratto sarebbe stato un uomo. Il numero 72, individuato dall’equipe di Silvano Vinceti, sarebbe la chiave di volta.

“Nella tradizione ebraica il 72 è il nome di Dio, 72 sono i profeti, 72 sono i discepoli di Cristo nel Nuovo Testamento” dice Vinceti.

Salai, giovane amante di Leonardo che restò 20 anni a bottega, sarebbe inoltre il modello del dipinto in cui si scorgerebbero le lettere L ed S. Tutte ipotesi, quelle avanzate dal gruppo di studiosi del ‘Comitato nazionale per la valorizzazione dei beni storici, culturali e ambientali’, un gruppo privato. Ipotesi contestate dal Louvre, proprietario dell’opera. Più aperta che mai alle interpretazioni.