ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Cairo: giornalisti sotto assedio

Lettura in corso:

Il Cairo: giornalisti sotto assedio

Dimensioni di testo Aa Aa

Da Il Cairo il racconto del corrispondente di euronews, Mohamed Elhami, di una nuova giornata di scontri nella capitale egiziana:

“Attualmente Il Cairo è divisa in due parti. Una è sotto il coprifuoco, l’altra è il centro cittadino, che ha il cuore in piazza Tahrir e le strade limitrofe, teatro di scontri continui che hanno provocato la morte di almeno dieci persone.”

“La giornata è stata caratterizzata da una campagna ben organizzata contro i giornalisti e i corrispondenti internazionali, ad opera di fuorilegge che hanno attaccato numerosi edifici nel centro della capitale, dove molti canali televisivi avevano il loro quartiere generale. Anch’io sono stato aggredito. Hanno cercato di arrestarmi nel centro cittadino, ma i militari mi hanno fatto liberare immediatamente.”

“Sul piano politico alcuni membri dell’opposizione hanno chiesto di portare a giudizio i responsabili dei catastrofici eventi di ieri, con gli scontri fra dimostranti pro e anti-Mubarak. Il leader dell’opposizione Ayman Nour ha detto ad euronews che chiederà alla Corte Penale Internazionale di avviare un’inchiesta contro i responsabili dei massacri.”