ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: la testimonianza di un medico sugli scontri

Lettura in corso:

Egitto: la testimonianza di un medico sugli scontri

Dimensioni di testo Aa Aa

Una sorta di pronto soccorso improvvisato è stato allestito all’ingresso della metropolitana nella zona degli scontri al Cairo. Euronews ha raggiunto al telefono uno dei dottori che stanno prestando la loro opera, Ibad al Rahman.

“Sono qui in piazza Tahrir. Ci sono centinaia di feriti. Alcuni sono gravi. Tra questi ce n‘è uno che è stato colpito alla testa, un altro all’occhio. Sono tutte vittime degli attacchi dei sostenitori di Mubarak, portati con coltelli e spade”.

“Posso assicurarvi che i manifestanti pro-Mubarak sono stati molto violenti nei confronti degli oppositori. E io sono uno di questi manifestanti”.

“Piazza Tahrir è diventata un grande ospedale. Ma un ospedale di quelli da campo. Molti feriti sono costretti a stare a terra. I medici presenti cercano di prestargli soccorso come possono. Usiamo strumenti che non sono sterilizzati, è vero, ma noi cerchiamo di fare tutto quello che possiamo per aiutare queste persone”.