ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tunisia: ministro denuncia complotto contro sicurezza Stato

Lettura in corso:

Tunisia: ministro denuncia complotto contro sicurezza Stato

Dimensioni di testo Aa Aa

La Tunisia lotta contro il caos mentre si compie la complessa transizione dopo la fuga del Presidente Ben Alì.

Il nuovo ministro dell’Interno Farhat Rajhi denuncia un complotto in seno alle forze dell’ordine per minare la sicurezza dello Stato. Le dichiarazioni rilasciate ad una tv privata seguono l’assalto di circa 2.000 persone al ministero e l’incendio di una sinagoga, nella capitale.

Intanto l’ex titolare del ministero dell’Interno, Rafic Hadi Kacem, rimosso dall’incarico subito dopo la fuga di Ban Alì lo scorso 14 gennaio, è stato trasferito in carcere dopo gli arresti domiciliari.

A completare il quadro di una strada in salita per il Paese reduce dalla rivoluzione del gelsomino gli episodi di violenza registrati nel centro di Tunisi. Unità dell’esercito hanno arrestato un gruppo di persone armate che aveva preso d’assalto un centro commerciale. Una seconda ondata d’arresti è avvenuta alle porte della città vecchia.