ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: entrano in scena i sostenitori di Mubarak

Lettura in corso:

Egitto: entrano in scena i sostenitori di Mubarak

Dimensioni di testo Aa Aa

I primi scontri tra simpatizzanti di Mubarak e manifestanti che chiedono un cambio di regime si erano verificati ieri, ad Alessandria.

Alcune decine di persone si erano mobilitate anche al Cairo, ma senza tentare di raggiungere la simbolica piazza Al Tahrir, occupata dai manifestanti che da tempo contestano il Presidente.

Stamane, per la prima volta, alcune centinaia di sostenitori di Mubarak si sono diretti su piazza Al Tahrir, seguiti da uno degli inviati di Euronews:

“Il primo messaggio è all’America, a Londra, a Parigi, a Madrid, Mosca, Teheran. L’Egitto è la nostra madre e Mubarak il nostro padre. Il secondo messaggio è per Mohammed el Baradei: per favore, signor Baradei… se ne vada”

“Noi amiamo Hosni Mubarak, e vorrei chiedere al signor Badaoui, al signor Ayman Nour e al signor El Baradei che viveva negli Stati uniti: perché stanno distribuendo 50 euro ai loro sostenitori? Da dove hanno preso quei soldi?”

“Non troveremo mai un uomo come questo, non troveremo mai un uomo come Hosni Mubarak”

“Questi sostenitori di Mubarak cantano ‘con i nostri corpi e con il nostro sangue ti difenderemo, Mubarak’: per loro non c‘è alternativa a Mubarak.

30 anni non sono abbastanza, per i suoi sostenitori”