ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Accendere la marea elettrica


innovation

Accendere la marea elettrica

Are Borgesen, inventore di Tidal Sails: “L’idea mi è venuta un giorno che ero uscito in barca a vela e andavamo incontro a una forte corrente. Siamo rimasti bloccati per diverso tempo e ho pensato: cosa succederebbe se rovesciassimo la barca sottosopra? Avremmo di certo una spinta sufficiente nello spinnaker”.

L’ispirazione di quel momento ha portato Are Borgesen a ideare un meccanismo per utilizzare l’energia delle correnti marine.

Are Borgesen: “Le vele a marea, o Tidal Sails, sono vele sottomarine agganciate a cavi. Le vele tirano i cavi che sono collegati a un sistema di ruote. A loro volta, le ruote mettono in funzione un generatore, che produce elettricità.”

Questo fiordo vicino a Haugesund, in Norvegia, è ideale per una dimostrazione pratica.

La macchina tende a incepparsi, ma non è che un prototipo. La prossima versione avrà vele più alte e strette.

Are Borgesen: “Ci sono punti da migliorare, ma d’altra parte su piccola scala ci scontriamo con problemi che non esisterebbero in superfici molto più vaste”.

Questa impresa locale sta costruendo un nuovo modello che misurerà almeno cento metri di lunghezza.

Sarà messo in mare e comincierà a produrre energia elettrica a partire dalla prossima estate.

Jan Otto Reimers, amministratore delegato di Tidal Sails: “Possiamo estrarre energia da superifici molto più vaste rispetto ai sistemi convenzionali. La cosa più importante è riuscirci, si tratta solo di questo: produrre energia a un certo costo per kilowattora”.

Le vele che sfruttano le correnti marine sono studiate nel quadro di un progetto europeo.

Are è convinto che il mare possa diventare una delle più efficienti fonti di energia pulita.

Are Borgesen: “Una delle nostre vele di un metro quadrato equivale a una turbina eolica di 830 metri quadrati. E’ questa la differenza in densità e potenza”.

www.tidalsense.com/home/index.jsp

www.tidalsails.com/

La nostra scelta

Prossimo Articolo
La svolta del nuovo combustibile verde

innovation

La svolta del nuovo combustibile verde