ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto: la grande marcia contro Mubarak

Lettura in corso:

Egitto: la grande marcia contro Mubarak

Dimensioni di testo Aa Aa

È il giorno della “marcia del milione”. Per le strade delle principali città egiziane sfilerà ancora una volta la protesta, sempre più rivolta verso un unico obiettivo: il presidente Hosni Mubarak, che continua a restare attaccato alla sua poltrona.

Bloccato l’ultimo provider ancora funzionante in Egitto, i manifestanti continuano a organizzarsi comunque per via telematica: Google ha annunciato la messa a punto di un sistema che consente di utilizzare il social network Twitter attraverso l’invio di sms.

“Questa è una rivoluzione per arrivare a un vero cambiamento. Perché la corruzione del regime è evidente” grida un manifestante durante le proteste di lunedì.

La folla non si accontenterebbe di vedere il presidente lasciare il posto che occupa ininterrottamente da 30 anni e chiede che venga arrestato.

Bocciato dalla Fratellanza musulmana, la forza più influente dell’opposizione, il nuovo governo pare senza futuro, mentre è sempre più evidente la presa di distanza dei militari nei confronti di Mubarak.