ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egitto. Almeno 20 morti nel venerdì della collera

Lettura in corso:

Egitto. Almeno 20 morti nel venerdì della collera

Dimensioni di testo Aa Aa

Il venerdì della collera in Egitto è stato violento, marchiato dal sangue di una ventina di morti e da migliaia di feriti al Cairo e nelle altre principali località del paese. Al qurto giorno delle proteste è esplosa la rabbia popolare contro un regime trentennale ritenuto responsabile dell’impoverimento del paese:

“Trent’anni bastano – dice un giovane – Sono stati al potere per tutto questo tempo. Hanno portato sangue corrotto…Acquistano mangime per animali in Russia e ce lo rivendono come cibo”.

“Che volete che vi dica? – aggiunge un altro manifestante – Mubarak e i suoi sono dei ladri”.

“Chi vuole il cambiamento deve vigilare su chi andrà al potere dopo di lui – avverte un altro dimostrante – Vogliamo cambiare il sistema. Il regime è corrotto”.

La protesta di massa è iniziata il 25 gennaio, ma la prima scintilla risale al 17, quando, sulla scia di quanto è accaduto in Tunisia, un uomo si è dato fuoco per protestare contro gli aumenti dei prezzi dei generi di prima necessità.

La protesta si è estesa poi a macchia d’olio coinvolgendo, come in Tunisia, soprattutto i giovani, e anche la classe media.