ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Washington e New York in ginocchio per la neve

Lettura in corso:

Washington e New York in ginocchio per la neve

Dimensioni di testo Aa Aa

Il nord-est degli Stati Uniti è di nuovo bloccato dal maltempo a un mese dalla tempesta che mise KO Washington e New York. Nelle ultime ore sono caduti fra i 40 e i 50 cm di neve.

Già accusato di non essere stato abbastanza reattivo a dicembre, il sindaco di New York Michael Bloomberg spiega che non è tutta colpa sua:

“Abbiamo avuto il più nevoso gennaio della storia della città. Sono caduti 92 cm di neve, battendo il record del 1925”.

A farne le spese è il traffico autostradale ma anche quello aereo. Negli scali della grande mela sono stati annullati centinaia di voli:

“Pensavo di tornare a casa l’altro ieri – dice un viaggiatore – Invece, sfortunatamente, il volo è stato cancellato. La partenza era stata poi rinviata a ieri mattina, ma ancora una volta l’aereo non è partito. Adesso sembra che potrò ripartire oggi, venerdì”.

A New York è stato dichiarato lo stato di emergenza e anche le scuole sono rimaste chiuse, ma gli abitanti non si scoraggiano:

“C‘è molta neve quest’anno, per qualche strana ragione il maltempo ci sta martellando, ma siamo newyorkesi e non ci fermiamo certo per questo”.

Se New York, malgrado tutto, resta la città che non dorme mai, in altre metropoli del nord-est, come Filadelfia, il bianco di marciapiedi e giardini stimola la creatività.