ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Sarkozy a Davos, "Difesa a oltranza dell'Euro"

Lettura in corso:

Sarkozy a Davos, "Difesa a oltranza dell'Euro"

Dimensioni di testo Aa Aa

Un’esplosione al centralissimo Hotel della Posta ruba la scena a Davos ai discorsi della politica.

Nessun ferito e pochi danni materiali, che nell’incertezza delle dinamiche, fanno già gridare alle falle nei sistema di sicurezza del Forum economico mondiale.

Mentre la stampa locale parla di rivendicazione di un gruppo anticapitalista, a cinquecento metri di distanza i riflettori si accendono su Sarkozy. Alla presidenza di G-20 e G-8, il Capo di Stato francese non sembra tuttavia convincere, con la sua strenua difesa della moneta unica.

“Non lasceremo mai crollare l’euro. Mai. E’ talmente importante, che saremo sempre pronti a difenderlo. Le conseguenze di una sua scomparsa sarebbero di una gravità tale, che non possiamo neanche concepire un’ipotesi di questo tipo”.

Parole che cadono però nel più assoluto silenzio della platea. Mutismo, che induce Sarkozy a chiedere se è stato abbastanza chiaro e ad ottenere infine gli applausi. Poi un duro monito agli speculatori: attenti a giocare con l’Euro, che potreste finire per scottarvi le dita.