ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dopo Tunisi, protesta via web anche al Cairo

Lettura in corso:

Dopo Tunisi, protesta via web anche al Cairo

Dimensioni di testo Aa Aa

Libero accesso ai media o sarà guerra su internet.

Questo l’aut aut dei cyber pirati di Anonymus che dopo la Tunisia danno l’assalto all’Egitto.

Anche qui la protesta naviga sul web.

E anche qui il regime cerca di bloccarla, ci spiega al telefono un membro dell’opposizione:

“Dal primo giorno, tutte le reti telefoniche sono disturbate”, commenta da Il Cairo Ahmed Abdel-Jawad del partito El-Ghad, “Ciò riguarda anche l’accesso a internet Posso dirvi che siti come Twitter hanno connessioni limitate e abbiamo molte difficoltà ad accedere alle mail o per connetterci a Facebook”.

Determinante nella rivoluzione del gelsomino che in Tunisia ha fatto cadere Ben Ali, internet è usata anche dall’opposizione egiziana per comunicare e lanciare gli appuntamenti di piazza.