ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Olocausto:"Ahmadinejad come Hitler"

Lettura in corso:

Olocausto:"Ahmadinejad come Hitler"

Dimensioni di testo Aa Aa

*******************************************

L’allarme di Moshe Kantor, presidente del Congresso ebraico europeo:

Dopo la seconda guerra mondiale, il tasso di antisemitismo, sto parlando di episodi di antisemitismo nel mondo, era più o meno stabile solo dopo il 2009 questo numero è raddoppiato.

Abbiamo due tipi di antisemitismo. Uno è quello classico, che è in crescita. Ci sono dei cicli, come per le crisi economiche. E normalmente gli ebrei sono responsabili di tutto

*******************************************

Lesley Alexander, euronews

-Alla vigilia dell’anniversario della liberazione di Auschwitz, ci colleghiamo in diretta con Bruxelles dove troviamo Moshe Kantor, presidente del Congresso ebraico europeo. Grazie per essere con noi.

Sono passati 66 anni, Moshe Kantor perché dovremmo ricordare?

Moshe Kantor, presidente del Congresso ebraico europeo:

“Quello che sta accadendo nell’Europa di oggi porta a focalizzare la nostra attenzione su quanto l’Olocausto ci ha insegnato.

Dopo la seconda guerra mondiale, il tasso di antisemitismo, sto parlando di episodi di antisemitismo nel mondo, era più o meno stabile; solo dopo il 2009 il numero è raddoppiato.

Abbiamo due tipi di antisemitismo. Uno è quello classico, che è in crescita. Ci sono dei cicli, come per le crisi economiche. E normalmente gli ebrei sono responsabili di tutto.

Ma c‘è anche un altro tipo di antisemitismo che si sta manifestando solo adesso, si tratta dell’anti-israelismo.

Le radici di questo Antisemitismo le troviamo in Medioriente, in Iran”.

-Parlando del presidente iraniano Ahmadinjad, proprio lui ha detto di voler cancellare Israele dalle carte geografiche. Secondo lei, le sue minacce sono prese sul serio?

“Purtoppo è preso sotto gamba. Anche Hitler fu sottovalutato. Chi lo prese seriamente? Un piccolo artista di scarso successo, un austriaco, chi lo prese seriamente? Tutti lo consideravano un pazzo. Cosa è successo dopo che scrisse il Mein Kampf, che stabilì le leggi di Norimberga e altre cose messe a punto con la Soluzione Finale e l’Olocausto.

La storia oggi si ripete, Ahmadinejad, con le sue minacce, la minaccia dell’arma nucleare, rivolta non solo contro lo stato di Israele, ma contro gli ebrei, è in definitiva una minaccia contro l’Unione europea e la sua civiltà”.

-In poche parole, la lezione non è stata imparata, stando a quanto lei dice?

“La lezione per l’Unione europea dovrebbe semplicemente questa.

Vediamo oggi un programma di boicotaggio nei confronti di Israele, uno stato democratico, alleato dell’Unione europea. Cosa che dovrebbe essere vietata per legge. Nessuna discriminazione per uno stato democratico per nessun paese europeo”.