ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mosca, i testimoni: fumo e corpi dappertutto

Lettura in corso:

Mosca, i testimoni: fumo e corpi dappertutto

Dimensioni di testo Aa Aa

Diverse le testimonianze dirette della devastazione causata dalla bomba. Per evacuare più in fretta i feriti, i soccorritori hanno abbattuto un muro adiacente il luogo dell’attentato.

“Ho visto gente coperta di sangue, arti spezzati, facce insanguinate, molti erano privi di sensi” racconta una dipendente dello scalo.

“Ho visto una gran massa di gente, il tetto è crollato, c’era un sacco di fumo, polvere, puzza di bruciato. Sì, l’esplosione è stata molto forte, ci ha sbalzato da dove eravamo seduti contro il muro” dice un uomo.

“Stavamo andando via dall’aeroporto quando abbiamo sentito l’esplosione. Tutte le porte si sono spalancate, è cominciata una pioggia di macerie. La sala della consegna bagagli era un muro di fumo. Poi abbiamo capito che c’erano molte persone ferite” è il racconto di una donna.

Due cittadini britannici tra le vittime, un francese, un italiano e un tedesco sarebbero ricoverati negli ospedali moscoviti. Intanto, secondo le procedure standard, è stato innalzato il livello di sicurezza anche negli aeroporti italiani a partire da quelli di Roma, Milano, Venezia, Rimini che hanno collegamenti diretti con la Russia.