ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libano: Mikati incaricato di formare il governo

Lettura in corso:

Libano: Mikati incaricato di formare il governo

Dimensioni di testo Aa Aa

Colpo di Stato o scelta d’unità nazionale? L’incarico di formare il prossimo governo libanese è stato formalmente conferito dal presidente Suleiman a Najib Mikati, uno degli uomini più ricchi del mondo: è un sunnita, e quindi la scelta, formalmente, rispetta i complessi criteri costituzionali di spartizione settaria del potere.

“Credetemi, questa non è la vittoria di una squadra sull’altra, non è un partito che ne schiaccia un altro, ma è una vittoria dell’unità e della moderazione, contro l’estremismo. Una vittoria dell’unità contro la frammentazione, della riconciliazione, contro la separazione. La formula per un governo responsabile è: determinazione e tolleranza”.

La nomina di Mikati, già certo di trovare una maggioranza parlamentare, chiude la crisi aperta dall’uscita di Hezbollah dal governo, per via dell’inchiesta del tribunale internazionale dell’ONU sull’uccisione di Rafik Hariri, padre del premier uscente. Saad Hariri finisce quindi in minoranza, superato da un uomo, Mikati, che è appena uscito dal suo partito per farsi appoggiare da Hezbollah, oltre che dai drusi di Jumblatt. Inaccettabile, per i sostenitori di Hariri.