ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Egiziani in piazza contro il governo

Lettura in corso:

Egiziani in piazza contro il governo

Dimensioni di testo Aa Aa

Ispirati e incoraggiati dai fatti tunisini, migliaia di egiziani sono scesi in strada per protesta contro il governo di Hosni Mubarak e per chiedere riforme sociali e politiche.
Al Cairo erano almeno in 15 mila, ma proteste si sono svolte anche in altre città egiziane, come Alessandria, Assuan e nel Sinai.
“Questo non è l’inizio della rivoluzione – dice un rappresentante dell’opposizione -, è giusto una prova generale, un messaggio forte. Non stiamo forzando la popolazione a sollevarsi, dimostriamo soltanto che la rivolta è possibile”.
La manifestazione è stata organizzata da un gruppo di giovani con un appello su Internet.
“Stiamo assistendo all’ultimo respiro di questo sistema – dice un manifestante -. Dovrebbe avviare le riforme, ma noi non crediamo che l’attuale regime sia capace di farlo”.
Al presidente Mubarak, in carica da 29 anni, molti manifestanti chiedono di lasciare subito il potere.
“L’opposizione egiziana – dice il corrispondente di euronews Mohamed Elhamy – è scesa in strada come è avvenuto in Tunisia, con l’intenzione di denunciare problemi come la corruzione, la povertà e l’aumento dei prezzi. Ma la sfida più grande per l’opposizione sarà mantenere vivo il clima di protesta”.