ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

G20: Francia favorevole a tassa su transazioni finanziarie

Lettura in corso:

G20: Francia favorevole a tassa su transazioni finanziarie

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ un’agenda ricca quella che la Francia ha annunciato per la sua presidenza del G20. Fra le misure proposte da Nicolas Sarkozy, che ospiterà il G8 a Deauville a fine maggio e il G20 a Cannes a novembre, c‘è ad esempio la creazione di una banca dati internazionale sulle materie prime agricole, per prevenire crisi alimentari.

“Se non facciamo niente – ha affermato Sarkozy – rischiamo delle rivolte per il cibo nei Paesi piú poveri e, d’altronde, anche un impatto molto sfavorevole sulla crescita economica mondiale.”

Il capo dello Stato francese ha insistito sulle questioni economiche e ha incoraggiato la realizzazione di misure concrete, dicendosi favorevole a una tassa sulle transazioni finanziarie: “La Francia considera che questa tassa sia morale, vista la crisi finanziaria che abbiamo attraversato, che questa tassa sia utile per disincentivare la speculazione e che sia efficace per trovare nuove risorse per lo sviluppo.”

Parigi sottolinea la necessità di riformare della governance economica mondiale e di rafforzare il ruolo del Fondo Monetario Internazionale. Sarkozy, cui piacerebbe una nuova Bretton Woods per riequilibrare il sistema monetario, ha peró precisato di non voler mettere in discussione il ruolo del dollaro.