ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Portogallo: Cavaco Silva resta presidente

Lettura in corso:

Portogallo: Cavaco Silva resta presidente

Dimensioni di testo Aa Aa

I portoghesi scelgono ancora Anibal Cavaco Silva. L’economista, conservatore ed esponente del partito social democratico, forza politica di centro destra, è stato rieletto, al primo turno, alla presidenza del Paese.  
 
Nato in Algarve, entra in politica nel 1974 dopo la caduta della dittatura. Nel 1980 è ministro delle Finanze. Primo Ministro per dieci anni, dall’85 al ’95, nel 2006 diventa presidente.  
 
“Eserciterò una magistratura attiva, cooperando lealmente con tutti gli organi di sovranità per la difesa dei grandi obiettivi strategici nazionali. Nell’immediato le priorità saranno la lotta alla disoccupazione, la lotta contro l’indebitamento estero e il rafforzamento della competitività della nostra economia”
 
Nel suo primo discorso dopo la riconferma, Cavaco Silva ha poi accusato i cinque sfidanti di aver condotto una campagna elettorale calunniosa nei suoi confronti.
 
Il presidente, 71 anni, ha ottenuto il 52,9% delle preferenze. A Manuel Alegre, candidato appoggiato dai socialisti (partito del premier Jose Socrates) e dal blocco di sinistra va il 19,7% dei voti.
  
Decisamente scarsa l’affluenza alle urne, con un tasso di astensione del 52,5%. Più di un portoghese su due, degli aventi diritto, ha scelto dunque di non esprimere il proprio voto.  
Nelle presidenziali del 2006 l’astensione fu del 38,47%.