ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Marcia di protesta a Tunisi contro il governo provvisorio

Lettura in corso:

Marcia di protesta a Tunisi contro il governo provvisorio

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono arrivati a Tunisi i mille della marcia di protesta contro l’esecutivo. “Il popolo vuole rovesciare il governo” scandiscono, perché i ministri sono troppo legati al vecchio regime, che non sembra essersi completamente dissolto con la fuga di Ben Alì.

Questi dimostranti sono i primi a giungere nella capitale, a piedi o con mezzi di fortuna. Da diverse località dell’entroterra tunisino, molti altri sono ancora in marcia:

“Dobbiamo finirla una volta per tutte. Ghannouchi e gli altri devono scomparire per sempre”.

“Siamo qui per rovesciare definitivamente la dittatura” dice quest’altro manifestante, che non riesce a contenere l’emozione.

Mentre il centro della capitale si copre con le gigantografie di quello che è considerato il martire che ha innescato la rivolta, Mohamed Buazizi, il giovane di Sidi Bouzid immolatosi con il fuoco, i manifestanti chiedono anche che l’Arabia Saudita consegni alla giustizia la coppia presidenziale fuggita.

Le elezioni si dovrebbero tenere entro sei mesi. I morti nei disordini dell’ultimo mese sono un centinaio, secondo le stime dell’ONU.