ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tunisia, Gannouchi si ritirerà dopo le elezioni

Lettura in corso:

Tunisia, Gannouchi si ritirerà dopo le elezioni

Dimensioni di testo Aa Aa

Tunisia, di fronte alle proteste di piazza che chiedono senza sosta una rottura netta con il passato, Mohammed Gannouchi prende le distanze da Ben Ali di cui è stato primo ministro.

Il mio solo obiettivo è rimettere il paese sui binari giusti, poi mi ritirerò, promette il premier che ora guida il periodo di transizione prima delle elezioni che vuole libere e trasparenti.

Nel frattempo annuncia l’abrogazione delle leggi antidemocratiche, il mantenimento dello statuto della donna che vieta la poligamia, scuola gratuita e sanità accessibile.

Inoltre, ci saranno indennizzi per le famiglie dei martiti della rivoluzione del gelsomino.

A cui ora, dopo i soldati, si associano anche i poliziotti: “Noi temiamo solo Dio ma chiediamo perdono al popolo di Tunisia”, dice un agente, “Vogliamo il perdono perché li amiamo, io sono tunisino”.

La promessa di restituire al popolo gli averi del presidente deposto e l’amnistia generale per i prigionieri politici sono altri gesti distensivi di Gannouchi che, assicura, quando c’era Ben Ali aveva paura come tutti.