ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Giordania, continua la protesta contro il carovita

Lettura in corso:

Giordania, continua la protesta contro il carovita

Dimensioni di testo Aa Aa

Dopo Irbid, Salt e Karak, migliaia di giordani in piazza anche ad Amman contro la povertà e la fame.

I manifestanti, guidati dai gruppi islamici, hanno chiesto a gran voce le dimissioni del governo, che accusano di corruzione ed eccessiva pressione fiscale.

“Crediamo che il paese sia entrato in una serie di crisi economiche, sociali e politiche”, dichiara Hamzeh Mansour, segretario generale del Fronte di azione islamico, “È tempo di dare il via a un progetto di riforma”.

Per evitare derive alla tunisina, il premier Rifai subito ha stanziato 165 milioni di euro a contenimento dei prezzi e ha aumentato, seppur di poco, gli stipendi.