ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tunisia: terremoto ai vertici del partito di Ben Ali

Lettura in corso:

Tunisia: terremoto ai vertici del partito di Ben Ali

Dimensioni di testo Aa Aa

Si dissolve il comitato centrale dell’RCD, il partito del presidente deposto Ben Ali. Alcune centinaia di manifestanti si sono riuniti davanti alla sede del Raggruppamento Costituzionale Democratico per chiedere la fine del partito e le dimissioni degli otto ministri del regime.

Una protesta segnata ancora da tensioni con le forze dell’ordine. Uno dei ministri ha abbandonato l’incarico, gli altri solo la formazione. La piazza chiede volti nuovi, il capo del partito di opposizione risponde così:

“La piazza può chiedere quello che vuole, ma non bisogna rispondere alle sue esigenze se ha torto. La dissoluzione dell’RCD non è un’esigenza giudiziaria, lo è invece la sua separazione dallo stato. Avete visto le rivoluzioni nei paesi dell’Europa dell’est. Hanno dissolto il partito comunista? No”.

Tra dimissioni e proteste, oggi è in programma il primo consiglio dei ministri del governo di transizione. In agenda, il principio di separazione del vecchio partito al potere dallo stato e un progetto di amnistia.