ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Si moltiplicano le richieste per congelare i fondi dei Ben Ali

Lettura in corso:

Si moltiplicano le richieste per congelare i fondi dei Ben Ali

Dimensioni di testo Aa Aa

Arriva a più voci in Svizzera la richiesta di congelare i beni del presidente tunisino decaduto Ben Ali. Un avvocato di origine tunisina ha già presentato la richiesta alla Procura rappresentando una trentina di persone.

“Bisogna congelare i fondi di queste persone, delle loro società commerciali, svizzere o off shore, che hanno conti nelle banche elvetiche ed eventualmente anche i loro beni immobiliari. Alcuni membri di queste famiglie hanno delle proprietà in Svizzera”.

Stessa mossa in Francia. Due organizzazioni internazionali contro la corruzione e per la responsabilità sociale hanno formalmente presentato la richiesta che farà partire un’indagine sui beni di Ben.

“Non si tratta di un conto bancario intestato a Ben Ali. Ci sono una miriade di azioni, conti bancari, beni immobiliari, in situazioni poco chiare: in certi casi appartengono a persone relativamente distanti dal clan dei Ben Ali”.

La Banca centrale tunisina ha smentito che la moglie dell’ex presidente abbia lasciato il paese con una tonnellata e mezza d’oro. Stando alla stampa americana, la fortuna della famiglia Ben Ali è stimata intorno ai 5 miliardi di euro. intanto, nella capitale, le residenze del regime continuano a essere meta di curiosi e di vandali.