ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Airbus: 2010 meglio delle attese, dice l'amministratore delegato Tom Enders

Lettura in corso:

Airbus: 2010 meglio delle attese, dice l'amministratore delegato Tom Enders

Dimensioni di testo Aa Aa

Da Tolosa l’amministratore delegato di Airbus Tom Enders ha concesso questa intervista.

Euronews:
“Signor Enders, il 2010 sarà ricordato come l’anno di Airbus: piu di 570 ordini netti, piu di 500 consegne, un fatturato di 30 miliardi di euro. Ma quali sono stati i momenti più difficili nel 2010?”

Tom Enders:
“Il 2010 è finito molto meglio di come ci aspettassimo all’inizio. Questo ha qualcosa a che fare con la ripresa del mercato e con i miglioramenti registrati nei nostri piani di sviluppo, specie in quelli critici come l’A400M e l’A380”.

Euronews:
“A proposito di A380. Lei ora promette di produrne 3 al mese. In che misura l’A380 è ancora un modello per il futuro?”

Enders:
“L’A380 è un modello per il futuro in ogni caso. I nuovi ordini stanno arrivando e continueranno a farlo per tutto il 2011. Abbiamo 42 velivoli attivi. Il livello di soddisfazione dei clienti e dei passeggeri è ottimo. E, dice bene, abbiamo deciso di aumentare la produzione da due a tra al mese fino al 2012”.

Euronews:
“E i problemi ai motori sono completamente risolti?”

Enders:
“Credo che Rolls Royce abbia compreso benissimo gli errori e le modifiche necessarie. Non dimentichiamo che noi stessi dobbiamo fornire dei motori per continuare a far volare gli A380. E i nostri clienti hanno sempre la priorità. Forse vedremo altre interruzioni nel 2011 ma dovrebbero svanire alla fine dell’anno”.

Euronews:
“Un altro problema è quello del mezzo militare A400M. La stampa parla di reticenze da parte del Parlamento tedesco legate a dubbi sulle valutazione dei rischi finanziari di questa operazione.

Sono dubbi seri?”

Enders:
“Be’ come sa abbiamo concluso degli accordi di principio con sette governi il marzo scorso.

Questi accordi sono stati firmati a novembre. Ora dobbiamo aspettare le appravazioni politiche necessarie. In Germania è la commissione bilancio del Bundestag che deve dare il via libera. Io comprendo gli interrogativi, ma son certo che l’approvazione arriverà presto”.

Euronews:
“Quanto presto?”

Enders:
“Spero entro la fine di gennaio”.

Euronews:
Okay.

Enders:
“Deve capire che abbiamo sei governi che aspettano che il maggiore dei clienti, la Germania, mantenga la sua promessa”.

Euronews:
“Quindi qual è la rotta di Airbus per il 2011?”

Enders:
“Siamo cautamente ottimisti per il 2011. Crediamo che la ripresa dell’economia globale ci porterà ad un livello di ordini sostenuto tale da dover probabilmente incrementare la produzione. Ho detto prima che mi aspetto la consegna di 520-530 velivoli commerciali e di oltre 20 aerei militari. Ma abbiamo ancora enormi sfide da affrontare nei nostri programmi di sviluppo dell’ A400M e dell’A350”.