ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tunisia, arresti tra famigliari e soci di Ben Ali - euronews inviato in Tunisia

Lettura in corso:

Tunisia, arresti tra famigliari e soci di Ben Ali - euronews inviato in Tunisia

Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente del parlamento assicurerà l’interim alla presidenza della repubblica, in attesa di elezioni politiche e presidenziali. Per capire che cosa sta succedendo in queste ore, siamo collegati con il nostro inviato Jamal Ezzedini.

Quali sono gli ultimi sviluppi in Tunisia?

Jamel Ezzedini, euronews: “Nelle ultime ore sono accaduti diversi fatti piuttosto gravi. Abbiamo appreso che, dalla notte scorsa, molte bande di uomini armati hanno saccheggiato edifici pubblici e centri commerciali. La polizia si è mobilitata e sarebbe sulle loro tracce per cercare di assicurarli alla giustizia”.

euronews: Qual‘è stato il ruolo di Internet e di Facebook nella rivolta del popolo tunisino contro Ben Ali?

Ezzedini: “Come è noto, per tutti questi anni la libertà di stampa in Tunisia è stata soggetta a forti limitazioni e questo ha impedito all’opposizione di far sentire la propria voce, sia dentro che fuori i confini del paese. Il solo mezzo era Internet, grazie a Facebook e Youtube”.

euronews: Che cosa ci puoi dire sulla riunione dei partiti politici che discutono della formazione di un governo di unità nazionale?

Ezzedini: “In questo momento le trattative continuano. Oggi c‘è stata una riunione tra i partiti politici e le organizzazioni della società civile. Per conoscere l’esito di questi negoziati bisognerà attendere. L’obiettivo, come hai detto, è arrivare a un accordo sulla formazione di un governo di unità nazionale per traghettare il paese verso le prossime elezioni”.

euronews: Secondo alcune informazioni, i famigliari di Ben Ali e altre persone sarebbero state arrestate. Ci puoi confermare queste notizie?

Ezzedini: “Ci sono informazioni che confermano l’arresto di diverse persone vicine a Ben Ali. Ad esempio, sembra certo che il genero dell’ex presidente, Salim Chaiboube, sia stato arrestato alla frontiera tra la Tunisia e la Libia. Un altro genero di Ben Ali sarebbe invece riuscito a lasciare il paese. Finora non è chiaro a che cosa andranno incontro, ma sono state depositate richieste ai tribunali tunisini affinché siano processati per i reati che avrebbero commesso sotto il regime di Ben Ali”.