ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ungheria: UE valuta procedura di infrazione per la fabbrica di Ajka

Lettura in corso:

Ungheria: UE valuta procedura di infrazione per la fabbrica di Ajka

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ Ungheria non avrebbe mai dovuto autorizzare la costruzione della fabbrica di alluminio di Ajka.

E’ questo il giudizio senza appello di Bruxelles sul centro industriale all’origine del più grande disastro avvenuto nella storia del paese.

Bruxelles valuta ora un ‘eventuale procedura di infrazione:

“Consideriamo – ha dichiarato Joe Hennon, portavoce della Commissione Europea – che al tempo dei permessi per la concessione, la produzione della fabbrica sia stata classificata in modo sbagliato. Era materia pericolosa. Invece non è stata classificata come tale”.

L’incidente dello scorso 4 ottobre, era avvenuto per il cedimento di un enorme serbatoio. Nella regione si erano riversati 700 mila metri cubi di fanghi rossi altamente alcalini.

Le massa di terra ha provocato la morte di 10 persone, 150 feriti e un inquinamento dell’area ancora difficile da definire.